Caso Anna Giulia, la bimba resta con gli affidatari

Caso Anna Giulia, la bimba resta con gli affidatari

martedì 21 giugno 2011 Il giudice del tribunale dei minori esclude l’adozione. L’avvocato dei genitori: “E’ una grande vittoria”
I genitori di Anna Giulia durante una puntata di "Chi l'ha visto?"I genitori di Anna Giulia durante una puntata di “Chi l’ha visto?”
REGGIO – “E’ una grande vittoria”. Con queste parole l’avvocato Francesco Miraglia commenta la decisione di lasciare Anna Giulia alla famiglia che l’ha in affidamento. Il giudice del tribunale dei minori, infatti, ha deciso di escludere l’ipotesi dell’adozione, almeno per ora. Logica la soddisfazione dei genitori di Anna Giulia,  Massimiliano Camparini e Gilda Fontana: “Un’adozione va fatta quando non c’è una famiglia per il minore, mentre in questo caso una famiglia c’è, ed è anche numerosa. Il tribunale non può non tenerne conto” aveva dichiarato Francesco Miraglia, il loro avvocato, durante un’intervista a Reggionline.
Ora, i genitori di Anna Giulia dovranno cominciare un percorso con i servizi sociali di Reggio per valutare se sono in grado di badare alla loro unica figlia,  che ha compiuto sei anni.
Il caso si avvia dunque verso una soluzione positiva: a Massimiliano Camparini e Gilda Fontana era stata sospesa la potestà genitoriale, dopo che per ben due volte – nel corso del 2010 – avevano cercato di portare via la loro bambina, dapprima dal Cenacolo Francescano in inverno, e in seguito nella casa vacanze delle suore a Marina di Massa, in estate. In entrambi i casi, i genitori erano stati costretti a rietrare. Della vicenda  si è occupata spesso anche la trasmissione di Raitre “Chi l’ha visto?”, dove la conduttrice Federica Sciarelli aveva preso una posizione critica nei confronti della scelta del tribunale dei minori di togliere la bambina ai genitori. Una decisione che, almeno per il momento, il tribunale non ha voluto prendere.