Caso Lilium: inchiesta parlamentare

Caso Lilium: inchiesta parlamentare

 
Trento, 3 aprile 2012. – Dopo l’audizione presso la Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza dell’avvocato Francesco Miraglia sulla vicenda delle sospette molestie sessuali a una ragazza trentina da parte di un infermiere presso la comunità Lilium e su altre segnalazioni pervenute sulla comunità stessa, verrà aperta un’inchiesta parlamentare. La richiesta è stata avanzata dalla presidente della Commissione on. Alessandra Mussolini e dall’ on. Giuliana Carlino.
Su questa vicenda il consigliere comunale di Trento Gabriella Maffioletti e il consigliere provinciale Bruno Firmani (IDV) hanno già presentato un’interrogazione nei rispettivi ambiti di competenza, affinché sia fatta luce su questa vicenda e altre segnalazioni pervenute sulla comunità in questione.
Apparentemente la Lilium (Abruzzo) ospita dei ragazzi trentini e si avvale della collaborazione di alcuni medici dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia autonoma di Trento, in forza di una convenzione stipulata con la Provincia stessa.
Questa mattina il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani ha lanciato un appello all’Assessore Ugo Rossi affinché investighi la vicenda della ragazza e tuteli rapidamente i suoi diritti fondamentali.